This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Referendum confermativo "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”

Date:

07/19/2020


Referendum confermativo

 

- OPZIONE PER IL VOTO IN ITALIA

Con Decreto del Presidente della Repubblica del 17 luglio 2020 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 180 del 18 luglio, è stata fissata al 20 e 21 settembre 2020 la data del referendum confermativo previsto dall’articolo 138 della Costituzione sul testo di legge costituzionale recante “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”. Ai sensi dell’art. 4 della Legge 459/01 l’elettore residente all’estero ed iscritto all’Aire può esercitare l’opzione per il voto in Italia dandone comunicazione scritta alla rappresentanza diplomatica o consolare operante nella circoscrizione consolare di residenza.

La norma stabilisce altresì che l’elettore può esercitare l’opzione entro il decimo giorno successivo alla indizione delle votazione e cioè, nel caso del referendum in questione, entro il 28 luglio 2020.

In allegato è disponibile una comunicazione sulle modalità di esercizio dell’opzione per il voto in Italia, unitamente al relativo modulo che dovrà essere trasmesso a questa Ambasciata entro la data suindicata.

Questa Ambasciata resta a disposizione per ogni richiesta di chiarimento che dovesse rendersi necessaria.

Comunicato per l'opzione di voto in Italia
Modulo Opzione

 

- SCADENZE PER INVIO BUSTE VOTATE

Si informano sin d’ora i connazionali residenti nella circoscrizione consolare di questa Ambasciata che il D.L. 16 luglio 2020 n. 76, ha introdotto, all’art. 16, alcune modifiche alla normativa riguardante il voto degli italiani all’estero. Tali cambiamenti saranno validi solo per il prossimo referendum costituzionale del 20/21 settembre. La principale novità riguarda l’anticipo della ricezione, da parte degli Uffici diplomatico-consolari all’estero, delle buste votate dai connazionali alle ore 16.00 locali del martedì antecedente la data del voto in Italia (15 settembre 2020).

Si comunica pertanto sin d’ora ai connazionali che le buste con le schede votate dovranno pervenire a questa Ambasciata non oltre le ore 16.00 di martedì 15 settembre 2020.

Sarà cura di questa Ambasciata indicare espressamente tale scadenza nel materiale elettorale che sarà a suo tempo inviato per consentire l’esercizio del voto all’estero.


- ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL'ESTERO

Si informa che, ai sensi dell’art. 4-bis, comma 1, della Legge 459/2001, possono votare per corrispondenza nella circoscrizione Estero, previa opzione valida per un’unica consultazione elettorale, i cittadini italiani che, per motivi di lavoro, studio o cure mediche, si trovano, per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento della medesima consultazione elettorale, in un Paese estero in cui non sono anagraficamente residenti ai sensi delle legge 27 ottobre 1988, n. 470. Con le stesse modalità possono votare i familiari conviventi con i cittadini di cui sopra.

Si precisa al riguardo che l’opzione deve pervenire al Comune italiano di iscrizione nelle liste elettorali entro il trentaduesimo giorno antecedente la data del voto, cioè entro il 19 agosto 2020 per la consultazione referendaria in questione. I connazionali che si trovano in tale situazione debbono presentare l’opzione direttamente al proprio comune di iscrizione nelle liste elettorali, entro il 19 agosto 2020, e potranno a tal fine – ma non obbligatoriamente - utilizzare l’allegato modulo elaborato dal Ministero dell’Interno.

La procedura di cui sopra trova altresì applicazione per il personale delle Forze Armate e di polizia impegnato in missioni internazionali, e per il personale dello Stato in servizio all’estero oltre che per i loro familiari conviventi.

Si allega, altresì, un comunicato stampa in cui vengono spiegate, più in dettaglio, le modalità di esercizio di tale opzione.

Comunicato
Modulo di opzione


Si informa altresì che l’elettore iscritto nell’AIRE di questa circoscrizione consolare (Norvegia ed Islanda), che si trovi temporaneamente in un’altra circoscrizione consolare, può richiedere a questa Ambasciata di ricevere il plico elettorale dal Consolato nella cui circoscrizione si trovi temporaneamente. La relativa richiesta dovrà essere inoltrata all’Ambasciata d’Italia in Oslo e dovrà contenere le seguenti informazioni:

- dati anagrafici;
- dichiarazione di essere temporaneamente dimorante in un’altra circoscrizione consolare;
- indirizzo al quale desidera ricevere il plico elettorale nel Paese in cui si trova temporaneamente.

 

_________________________________________________

Si ricorda che il VOTO è un DIRITTO tutelato dalla Costituzione Italiana e che, in base alla Legge 27 dicembre 2001, n.459, i cittadini italiani residenti all’estero, iscritti nelle liste elettorali, possono VOTARE PER POSTA. A tal fine, si raccomanda quindi di controllare e regolarizzare la propria situazione anagrafica e di indirizzo presso il proprio consolato.

È POSSIBILE IN ALTERNATIVA, PER GLI ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI ALL’AIRE, SCEGLIERE DI VOTARE IN ITALIA PRESSO IL PROPRIO COMUNE DI ISCRIZIONE ELETTORALE, comunicando per iscritto la propria scelta (OPZIONE) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia.

 

INFORMAZIONI DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

INFOGRAFICA REALIZZATA DAL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
banner referendum2020 hp


730