Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Santino Mirenna, il ballerino italiano che spopola in Norvegia

Data:

03/12/2019


Santino Mirenna, il ballerino italiano che spopola in Norvegia

La nostra chiacchierata questa volta è con Santino, ballerino siciliano trapiantato in Norvegia, che ci ha raccontato la sua storia, da una palestra di Bergen al programma che l’ha reso celebre: "Skal Vi Danse", versione norvegese del "Ballando con le Stelle" nostrano.

Santino ha partecipato all’edizione 2019 di "Skal Vi Danse", programma molto popolare in Norvegia in cui diverse coppie di ballerini, formate ognuna da un ballerino professionista e da una “celebrità”, ogni sabato sera si sfidano con una nuova coreografia. Esattamente come in "Ballando con le Stelle", durante la settimana ogni ballerino professionista insegna al suo partner i passi di danza della coreografia con cui poi si esibiranno insieme nella gara del sabato.

Per Santino "Skal Vi Danse" è stata un’esperienza nuova e fuori dal comune perché non aveva mai partecipato a un programma televisivo. Una novità è stata anche la presenza di telecamere durante gli allenamenti: “all’inizio è strano, è difficile essere naturali, poi non ci fai nemmeno più caso”, ha spiegato.

Per preparare la diretta del sabato ci vuole molto lavoro e intenso, perché il tempo è poco, e le coreografie cambiano ogni settimana. Le tempistiche ridotte aumentano la difficoltà sia nell’insegnare i nuovi passi, che nell’impararli: può capitare che l’allenamento vada male e che l’alunno si senta un po’ frustrato. Ma, con molta pazienza, Santino è riuscito anche a insegnare qualche presa alla sua partner, impresa ardua per un ballerino alle prime armi.

Nonostante le coppie rimangano fisse, la vita a "Skal Vi Danse" non è mai monotona: ogni settimana si ricomincia con nuovi passi, un nuovo tipo di ballo da insegnare alla propria partner. Ogni giovedì c’è già la prima prova in sala, con le telecamere, mentre il sabato le prove iniziano al mattino e continuano fino alla diretta della sera. Anche se il lavoro è tanto, quest’anno la competizione fra i ballerini è stata costruttiva e, fra scambi di opinioni e consigli, Santino ha descritto un bel clima di amicizia, insolito per uno show di ballo televisivo. L’esperienza di Santino a "Skal Vi Danse", però, non è stata tutta rose e fiori: durante una diretta si è lussato una spalla ma, fortunatamente, i progressi con la riabilitazione sono stati veloci, quindi sono bastati pochi giorni di riposo per poi ripartire con la competizione.

La vita di Santino in Norvegia, però, non è iniziata con "Skal Vi Danse": qualche anno fa, la sua partner di allora, norvegese, lo aveva portato a una gara a Bergen, da cui sono usciti vincitori. Dopo la vittoria, Santino ha deciso di trasferirsi al Nord e così, dal gennaio 2014 vive a Bergen, dove coniuga le gare di ballo con l’insegnamento, sia in una scuola di ballo che in una palestra.

La storia di Santino, singolare nel suo sviluppo, è anche cominciata in modo originale: infatti, la sua passione per il ballo è nata quasi per caso, quando a otto anni si è rotto il braccio e non ha più potuto giocare a calcio per qualche settimana. In quell’occasione, spinto da compagne di classe e incoraggiato dalla sua famiglia, ha iniziato a ballare quasi per scherzo, ancora con il gesso al braccio. In seguito, ha cercato di coniugare ballo e calcio, ma alla fine ha scelto la danza e ha iniziato a vincere le gare di balli di coppia.

Santino continua a scegliere la danza ogni giorno ed è riuscito a farne il suo mestiere. Nel futuro sicuramente spera di continuare a ballare nella prossima edizione del TV show e di riuscire a coniugare un futuro da studente universitario in fisioterapia insieme al suo presente da ballerino.

 70381893 2426702880739533 5966766380911951872 n

48654606913 d83e593959 o


668