Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Misure adottate in Norvegia ed Islanda e situazione epidemiologica

Data:

17/07/2020


Misure adottate in Norvegia ed Islanda e situazione epidemiologica

Sia la Norvegia che l'Islanda hanno dato avvio ad un graduale e controllato allentamento delle misure restrittive messe in atto per contenere l'emergenza Covid-19. Le autorità sanitarie dei due Paesi raccomandano fortemente che anche in questa fase vengano attentamente osservati: il distanziamento sociale, il limite stabilito del numero massimo consentito per i raggruppamenti di persone, le misure di prevenzione igieniche e l'obbligo di non allontanarsi dalla propria abitazione qualora si avvertano sintomi influenzali.

  •  
  • NORVEGIA  (5,3 milioni di abitanti)

 
Situazione epidemiologica

L'istituto della Sanità norvegese (https://www.fhi.no/en/) pubblica, quotidianamente alle ore 13.00, dati, aggiornati alle ore 24.00 del giorno precedente, sulla situazione epidemiologica nel paese: https://www.fhi.no/en/id/infectious-diseases/coronavirus/daily-reports/daily-reports-COVID19/

- persone registrate positive a Covid-19: 9.015

- persone ricoverate: 8 di cui 1 in terapia intensiva, 0 con respirazione assistita

- persone decedute: 255

- tamponi effettuati: 397.106 (al 16/7)

- l'assoluta maggioranza dei casi confermati resta concentrata nella capitale Oslo e nella regione circostante (contea di Viken). 

aggiornamento: 17/07


Divieti e restrizioni

Il Governo norvegese ha adottato a partire dal 12 marzo stringenti misure di contenimento.  Tenuto conto dell'andamento positivo della diffusione del contagio, dal 20 aprile è in atto un controllato e graduale allentamento delle misure con riapertura delle scuole e delle attività produttive e sociali a scadenze bisettimanali.

20 aprile: riapertura degli asili nido e delle scuole (classi 1-4) e di alcuni servizi che implicano contatto fisico con il paziente o il cliente. Dal 20 aprile è anche revocato il divieto di recarsi e soggiornare nella case di vacanza che si trovino al di fuori del comune di residenza.

7 maggio: permessi eventi pubblici fino a un massimo di 50 persone ed eventi privati fino a un massimo di 20; ripresa di eventi ed attività sportive all'esterno (fino a 50 persone) e all'interno (fino a 20 persone), con l'apertura delle strutture sportive (senza l'uso di spogliatoi); ripresa delle funzioni religiose.

11 maggio: riapertura per tutte le classi della scuola di primo e secondo grado; riapertura delle scuole guida; riapertura graduale e parziale di biblioteche, sale concerto e cinema.

1 giugno: riapertura di bar, pub e club; ripresa dei corsi di nuoto organizzati e delle scuole di nuoto; riapertura dei parchi diverimenti.

15 giugno: riapertura di centri di fitness, piscine e parchi acquatici sulla base delle linee guida elaborate. Permessi eventi, incluse fiere e mercati, con la partecipazione fino a 200 persone. Alcune categorie di persone (nel settore culturale e sportivo) sono esentati dall'obbligo della distanza di sicurezza. Per eventi di carattere privato resta fermo il limite di 20 persone.
Il campionato di calcio norvegese nella massima serie riparte, senza la presenza di spettatori, il 16 giugno.

Per tutte le attività resta fermo l'obbligo di mantenere la distanza di 1 metro.

Si raccomanda ai cittadini di evitare, per quanto se possibile, i trasporti pubblici.

Si raccomanda ai cittadini che possono farlo di lavorare in modalità telelavoro, d'intesa con il datore di lavoro.

Il Ministero degli Affari Esteri raccomanda ai residenti in Norvegia di evitare viaggi non essenziali. La raccomandazione è valida fino al 20 agosto 2020. 

Per norme relative all'ingresso nel paese e misure di quarantena cliccare qui.

Pagina del Governo norvegese sul Covid-19: https://www.regjeringen.no/en/topics/koronavirus-covid-19/id2692388/






  • ISLANDA (364.000 abitanti)

Situazione del contagio

Il Direttorato della Salute islandese pubblica dati aggiornati quotidianamente alle ore 13.00 https://www.covid.is/data

- persone registrate positive al Covid-19: totale 1.916, attualmente 10

- persone ricoverate: 0, in terapia intensiva 0

- persone decedute: 10

- tamponi effettuati: alle frontiere 41.720, altrove 68.385

- l'assoluta maggioranza dei casi confermati resta concentrata nella capitale Reykjavik e nell'area circostante, seguita dalla regione del Sud (Suðurland) e dalla regione dei Fiordi Occidentali (Vestfirðir).

aggiornamento: 17/07

Divieti e restrizioni

Il governo islandese ha adottato a partire dal 16 marzo misure di contenimento. Ulteriori e più stringenti misure sono state adottate a partire da martedì 24 marzo valide pee tutto il territorio nazionale. Tenuto conto dell'andamento positivo della diffusione del contagio, il Governo ha annunciato in data 14 aprile un graduale alleggerimento delle misure. Tra l'altro:

- il divieto di assembramenti viene ampliato da 20 a 50 persone;
- vengono riaperte le scuole materne, d'infanzia e le scuole di primo grado; anche le scuole di secondo grado e le università possono riprendere l'attività didattica a condizione che non si superi il numero di 50 persone in una stessa aula;
- possono riprendere l'attività servizi che implicano un contatto fisico con il cliente (parrucchieri, centri di estetica, fisioterapisti ecc..).
- riaprono i musei e le gallerie;
- sono permesse attività sportive (ad alcune condizioni).

Per tutte le attività resta fermo l'obbligo di mantenere la distanza di 2 metri.

Nel settore sanitario viene ripresa la normale attività di ospedali e centri medici, compreso il servizio odontoiatrico e gli interventi chirugici programmati.

Il Governo raccomanda di evitare viaggi non essenziali (sia nazionali che internazionali).

Per norme relative all'ingresso nel Paese e misure di quarantena cliccare qui.

Pagina del Governo islandese sul Covid-19: https://www.covid.is/english

 

L'Ambasciata invita tutti i connazionali a tenersi informarti ed attenersi alle misure in vigore nei due paesi.

 


693