Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ingressi, quarantene, domande frequenti

Data:

09/04/2021


Ingressi, quarantene, domande frequenti

Per contenere la diffusione del virus COVID-19, molti paesi hanno adottato misure restrittive all'ingresso nel paese e al movimento delle persone e regimi di quarantena. Si raccomanda ai connazionali all'estero di familiarizzare con le disposizioni in vigore in ciascun paese, anche consultando il sito Viaggiare Sicuri.

Di seguito troverete informazioni sulle misure adottate dall'ITALIA, dalla NORVEGIA e dall'ISLANDA nonché informazioni per i collegamenti aerei

Si sottolinea che le misure adottate possono modificate con preavviso anche molto breve. Si consiglia quindi di consultare sempre le informazioni contenute nei link ufficiali dei governi e delle autorità sanitarie.

 

Ingresso
Per contenere il contagio sull'intero territorio nazionale, le autorità italiane hanno adottato specifiche disposizioni che possono comprendere il divieto temporaneo d'ingresso, l'obbligo di sottoporsi a test molecolare, l'obbligo di quarantena.

Per i viaggiatori provenienti da Norvegia ed Islanda è obbligatorio sottoporsi a test molecolare o antigenico, effettuato a mezzo di tampone e con risultato negativo, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel territorio italiano. Non è previsto l’isolamento fiduciario all’arrivo, ma rimane l’obbligo di comunicare al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria locale il proprio ingresso, nonché l’obbligo di compilare un’autodichiarazione. In caso di mancata presentazione dell’attestazione relativa al test molecolare o antigenico prescritto, si è sottoposti a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria.
Le disposizioni si applicano anche in caso di sosta e transito nei paesi interessati nei quattordici giorni antecedenti l'arrivo.
Per conoscere, in maniera rapida ed agevole, le norme di ingresso in Italia, ci si può avvalere di un questionario, di carattere informativo e basato sulla normativa italiana attualmente in vigore, consultabile qui (https://infocovid.viaggiaresicuri.it)

NB: dal 31 marzo al 30 aprile 2021, salvo le eccezioni previste dall’art. 51 comma 7 del DPCM 2 marzo 2021, tutti coloro che hanno soggiornato o transitato, nei 14 (quattordici) giorni antecedenti all'ingresso in Italia, in uno o più Stati e territori di cui all'elenco C (tra cui Norvegia e Islanda), indipendentemente dall’esito del test molecolare o antigenico già richiesto per l’ingresso in Italia, devono
a) sottoporsi a un periodo di 5 (cinque) giorni di quarantena presso l'abitazione o la dimora, previa comunicazione del proprio ingresso nel territorio nazionale al Dipartimento di prevenzione dell'azienda sanitaria competente per territorio
b) effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei cinque giorni di quarantena.

La Norvegia e l'Islanda fanno parte del gruppo C (l'elenco dei paesi è disponibile nell'allegato all'autodichiarazione).

INFORMAZIONI DETTAGLIATE SULL'INGRESSO E GLI SPOSTAMENTI IN ITALIA E ALL'ESTERO (per i cittadini Italiani in rientro dall’estero e i cittadini stranieri che desiderano recarsi in Italia).

Autodichiarazioni
Chi entra in Italia dall'estero è tenuto a consegnare al vettore o alle forze di polizia, in caso di controlli, un'autodichiarazione (modello scaricabile qui). Per chi entra in Italia per via aerea, l'autocertificazione può essere compilata anche al momento dell'imbarco.

In Italia possono essere previste restrizioni per gli spostamenti all'interno del territorio nazionale (restrizioni ai movimenti tra regioni e comuni) in relazione alla fascia di rischio in cui le singole Regioni vengono collocate dalle autorità competenti (l'infografica con le misure previste per ogni fascia di colore è disponibile cliccando qui, monitoraggio del Ministero della Salute disponibile qui).  Dal 5 novembre (DPCM 3/11, art. 1.3) è prevista un'autodichiarazione (modello scaricabile qui) per gli spostamenti effettuati nell'arco dell'intera giornata nelle aree ad alto rischio (aree rosse) -dove è vietato ogni spostamento in entrata ed in uscita nonche interno, salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute-, e un'autodichiarazione per gli spostamenti effettuati su tutto il territorio nazionale dalle ore 22.00 alle ore 5.00, quando sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

Quarantena
Le modalità dell'isolamento fiduciario e della sorveglianza sanitaria nonché gli obblighi di sottoporsi a test molecolare o antigenico sono descritti nell'art. 8, par. 1-6  del DCPM del 3 novembre 2020. Le eccezioni sono elencate nel'art. 8, par. 7 e 8 dello stesso DCPM. Le eccezioni e gli obblighi di isolamento o di tampone sono anche elencate nell'allegato all'autodichiarazione di rientro dall'estero.

Applicazione di telefonia mobile "Immuni"
Tutti coloro che entrano in Italia sono invitati a scaricare la app Immuni, per il tracciamento degli utenti e la prevenzione del contagio da COVID19. Immuni avverte gli utenti che hanno avuto un'esposizione a rischio, anche se sono asintomatici. Immuni può essere scaricata da: https://immuni.italia.it.

Le informazioni sulle misure di contenimento adottate dal Governo italiano per far fronte all'emergenza covid-19 sul territorio nazionale (lista dei Decreti e delle Ordinanze) sono disponibili nelle pagine

Telefoni di pubblica utilità 1500 or 800912491

- Pagina dedicata del Governo italiano sul Covid-19: http://www.governo.it/it/coronavirus
- Pagina dedicata del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/portale/home.html 

Ingresso (Norvegia e isole Svalbard)
A partire dal 29 gennaio 2021, salvo le eccezioni espressamente previste, è consentito l'ingresso in Norvegia solo ai cittadini norvegesi e ai cittadini stranieri residenti in Norvegia (il divieto d'ingresso comprende anche i ciittadini UE/SEE e i residenti nei paesi UE/SEE) https://www.regjeringen.no/en/topics/koronavirus-covid-19/travel-to-norway/id2791503/. Sono esenti dal diveto di ingresso alcune categorie di persone per le quali tuttavia restano in vigore l'obbligo di registrarsi, di presentare un certificato covid-19 negativo, di sottoporsi a un test obbligatorio all'arrivo e di osservare la quarantena. https://www.fhi.no/en/op/novel-coronavirus-facts-advice/facts-and-general-advice/entry-quarantine-travel-covid19/ 

Sito con FAQ del governo norvegese sull'ingresso nel paese: https://www.regjeringen.no/en/topics/koronavirus-covid-19/Questions-and-answers-coronavirus-situation-in-Norway/the-coronavirus-situation-questions-and-answers-aboutentering-norway/id2703365/ 

Le autorità norvegesi sconsigliano tutti i viaggi non essenziali, all'estero, all'interno del paese e verso le Svalbard.
Avviso ai viaggiatori e FAQ del Ministero degli Affari Esteri norvegese.

La quarantena di 10 giorni si applica sempre al viaggiatore in arrivo che abbia soggiornato nei 14 giorni antecedenti l'arrivo o effettuato un transito, anche areoportuale, in un Paese/area considerati ad alto rischio. Da agosto 2020, l'obbligo di quarantena si applica praticamente all'intera Europa, Italia compresa.  La mappa dei paesi/aree ad alto rischio (contrassegnati in rosso) è disponibile nel sito web dell'Istituto di Sanità norvegese: https://www.fhi.no/en/op/novel-coronavirus-facts-advice/facts-and-general-advice/entry-quarantine-travel-covid19/. Informazioni dettagliate su quarantena ed isolamento sono disponbili nel link: https://www.fhi.no/en/op/novel-coronavirus-facts-advice/testing-and-follow-up/follow-up-close-contacts/#Exemption-from-duty-of-quarantine

Certificazioni
Salvo le eccezioni, tutti i viaggiatori provenienti dai paesi ad alto rischio devono presentare, all’arrivo in Norvegia, una certificazione di essersi sottoposti, nelle 24 ore antecedenti all’ingresso nel territorio norvegese, ad un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone risultato negativo. I viaggiatori in arrivo con volo aereo devono aver effettuato il test 24 ore antecedenti l'orario previsto di partenza del volo (del primo volo in caso di collegamenti multipli). Il certificato deve essere in una delle seguenti lingue: norvegese, danese, svedese, inglese, francese o tedesco. Anche per l'ingresso nelle Svalbard, è obbligatorio presentare questo certificato.

Sono esenti dalla presentazione del certificato da effettuare prima dell'arrivo coloro che siano in grado di documentare con certificazione medica di aver contratto il virus ed essere guariti da covid-19 nel corso dei sei mesi antecedenti l'arrivo. Sono esenti anche alcune categorie ai sensi del §4a, a-q del Decreto legge sul covid-19 https://www.fhi.no/en/op/novel-coronavirus-facts-advice/facts-and-general-advice/entry-quarantine-travel-covid19/

Salvo le eccezioni, tutti i viaggiatori hanno altresì l'obbligo di sottoporsi, al momento dell'ingresso in Norvegia, ad un test obbligatorio, gratuito, molecolare o antigenico (i viaggiatori provenienti da alcuni paesi devono sottoporsi a test molecolare). Questo tampone va ad aggiungersi al test da effettuarsi entro 24 ore prima dell'ingresso. Numerosi stazioni minori di frontiera dove non vi è capacità di effettuare tamponi sono state chiuse.

Autodichiarazione e quarantena
Salvo le eccezioni, tutti  viaggiatori in arrivo dovranno osservare un periodo di quarantena di 10 giorni e la quarantena deve essere effettuata in apposito covid hotel. Anche le persone residenti in Norvegia o con dimora stabile nel paese, che rientrano da un viaggio non essenziale all'estero, devono osservare la quarantena in un covid hotel https://www.regjeringen.no/en/aktuelt/the-government-is-implementing-stricter-national-measures/id2841039/ . Non sono permessi spostamenti interni senza aver osservato la quarantena che deve quindi svolgersi nella prima località d'ingresso del paese (ad esempio, se la destinazione finale è la città di Tromsø, ma si atterra all'areoporto di Oslo Gardermoen, la quarantena dovrà essere osservata in un covid hotel a Gardermoen). Violare l'obbligo di quarantena costituisce reato.
Informazioni sulle modalità di quarantena e le misure interne che vigono in Norvegia sono disponibili nel sito di Helsenorge https://www.helsenorge.no/en/coronavirus/.

I viaggiatori possono uscire dal regime di quarantena, ma in ogni caso non prima del settimo giorno, se risultano negativi al Covid-19 per due volte dopo l'arrivo. Il primo test (molecolare o antigenico) deve essere effettuato entro tre giorni dall'arrivo, il secondo (solo molecolare) non prima di sette giorni dall'arrivo. Il test a cui si è sottoposti all'arrivo è valido come primo test. La quarantena è obbligatoria fino a quando non si riceve il risultato negativo del secondo test.

Prima della partenza per la Norvegia, tutti i viaggiatori devono registrarsi ed inviare, nelle 72 ore antecedenti all'arrivo, un'autodichiarazione il cui modello è disponibile in questo link: https://reg.entrynorway.no/

Applicazione di telefonia mobile "Smittestopp"
Tutti coloro che entrano in Norvegia sono invitati a scaricare la app Smittestopp, che può essere scaricata da https://www.helsenorge.no/en/smittestopp/

Decreto legge sul covid-19 originale in lingua norvegese e in traduzione inglese.

I viaggiatori che sono in quarantena ma non avvertono e mostrano sintomi do covid-19, possono lasciare il paese.

Si raccomanda vivamente a tutti i viaggiatori di consultare e leggere attentamente, prima della partenza per la Norvegia, le informazioni fornite da Helsenorge https://www.helsenorge.no/en/coronavirus/

Telefono di pubblica utilità 815 55 015, in caso di emergenza il numero 116 117.

- Pagina del Governo norvegese sul Covid-19
- Pagina dell'Istituto Nazionale Norvegese della Sanità


Ingresso
Sono consentiti gli spostamenti da e per i paesi UE/SEE e Andorra, Monaco, San Marino e lo Stato del Vaticano https://www.covid.is/categories/travel-to-and-within-iceland

A partire dal 19 febbraio 2021, salvo le eccezioni, tutti i viaggiatori in arrivo dai paesi UE/EFTA e Andorra, Monaco, San Marino e lo Stato del Vaticano devono presentare una certificazione (in lingua islandese, danese, norvegese, svedese o inglese) di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti all’ingresso, ad un test molecolare PCR con risultato negativo.
Inoltre i viaggiatori, turisti e residenti, indipendentemente dalla durata del soggiorno o dallo scopo della visita, devono sottoporsi ad una procedura di doppio screening, che comprende due tamponi ed una quarantena di 5-6 giorni nell'intervallo tra i due tamponi. Il primo tampone viene effettuato nel momento dell'ingresso in Islanda. Coloro che risultano positivi devono auto-isolarsi ed osservare la quarantena di 14 giorni. Anche i minori nati nel corso e dopo il 2005 possono essere sottoposti ad alcune misure di contenimento (tampone e quarantena).

Quaratena: dal 9 aprile, tutti i viaggiatori che arrivano da paesi ad alto rischio (Italia compresa) devono osservare un  periodo di quarantena in una dimora che soddisfi determinati requisiti. Coloro che non sono in grado di dimostrare di avere una abitazione o dimora adeguata dove isolarsi e trascorrere la quarantena, devono osservare la quarantena in una struttura covid predisposta dalle autorità.

ESENZIONI: sono esenti dalle misure di controllo previste per l'ingresso nel paese (certificazione di tampone prima dell'ingresso, procedura di doppio screening e quarantena) tutti i viaggiatori, anche quelli provenienti da paesi fuori dell'area Schengen, che

a) siano in possesso di certificazione medica (in lingua islandese, danese, norvegese, svedese o inglese) che attesti la presenza di anticorpi al SARS-CoV-2 (test PCR o test sierologico) dopo aver contratto il virus ed essere guariti dal covid-19 https://www.landlaeknir.is/um-embaettid/greinar/grein/item43709/Certificates-regarding-previous-COVID-19-infection-that-are-accepted-at-the-border-in-Iceland-from-10-December-2020

b) abbiano completato la vaccinazione anti covid-19, effettuata con uno dei vaccini approvati dall'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA), e siano in possesso di un valido certificato di vaccinazione https://www.landlaeknir.is/um-embaettid/greinar/grein/item44162/Certificate-of-vaccination-against-COVID-19-accepted-at-the-border. Sono accettati anche i certificati emessi dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (the International Certificate of Vaccination or the Carte Jaune/Yellow Card). Il certificato di vaccinazione deve essere in lingua islandese, danese, norvegese, svedese, inglese o francese o tradotto in una di queste lingue.

Anche ai viaggiatori vaccinati o guariti da covid-19 è richiesto di sottoporsi a tampone all'ingresso in Islanda.

Prima della partenza per l'Islanda, tutti i viaggiatori devono registrarsi ed inviare, nelle 72 ore antecedenti all'arrivo, un'autocertificazione disponibile a questo link: https://visit.covid.is/.

Applicazione di telefonia mobile "Rakning C-19"
Tutti coloro che entrano in Islanda, sono invitati a scaricare l'applicazione mobile di tracciamento islandese Rakning C-19.

Telefono di pubblica utilità 1700 (00354 544-4113 da telefoni stranieri).

- Pagina del Governo islandese sul Covid-19: https://www.covid.is/

 

Non ci sono al momento collegamenti aerei diretti tra Italia e Norvegia e tra Italia ed Islanda. I collegamenti, molto limitati, sono possibili con scalo in alcune città europee.

NB: Verificare sempre sia l'operatività effettiva dei voli, che possono essere cancellati e modificati con breve preavviso, sia eventuali disposizioni che possono essere applicate dalla compagnie aeree.

 


694