Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ingressi, certificazioni, quarantene, domande frequenti

Data:

25/09/2021


Ingressi, certificazioni, quarantene, domande frequenti

Per contenere la diffusione del virus SARS-COV-2 (Covid-19), le autorità di molti paesi possono adottare regolamenti e misure restrittive.  Si raccomanda ai connazionali di familiarizzare con le disposizioni in vigore, anche consultando il sito Viaggiare Sicuri.

Di seguito troverete informazioni sulle misure in ITALIA, NORVEGIA e ISLANDA

Si raccomanda di consultare le informazioni contenute nei link ufficiali dei governi e delle autorità sanitarie.

Ai cittadini italiani si raccomanda in particolare di prendere buona nota di quanto comunicato dal Miistero degli Affari Esteri in data 14/07/2021.
NOTA FARNESINA - Emergenza sanitaria COVID-19: raccomandazioni viaggi all'estero

 

Ingresso

Con la nuova ordinanza del Ministro della Salute del 28 agosto 2021 sono state aggiornate le regole applicabili ai movimenti da e per l'estero in vigore fino al 25 ottobre 2021. 

È consentito l'ingresso dai Paesi dell'elenco C (Paesi Schengen+, Israele, compresa Norvegia e Islanda) con l'obbligo di

  • presentazione, in formato digitale o cartaceo, di una certificazione verde da cui risulti, alternativamente, l'effettuazione di un tampone (molecolare o antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Italia con esito negativo), l'avvenuta guarigione o l'avvenuta completa vaccinazione (da almeno 14 giorni con vaccino approvato da EMA). I certificati stranieri sono riconosciuti, purche' redatti in italiano, inglese, francese o spagnolo.

    Per tutti coloro che hanno soggiornato o transitato nei 14 giorni antecedenti all'ingresso in Italia nel Regno Unito si applicanio regole particolari.

    Minorenni: a) i minori di eta' tra i 6 anni compiuti e i 18 anni non compiuti, se viaggiano con genitore/accompagnatore con certificato verde non devono fare quarantena (ma devono fare il tampone, se e' prescritto per l'entrata); b) i minori di anni 6 non devono fare il tampone in alcun caso; sono anche esentati da quarantena se viaggiano con genitore/accompagnatore con certificato verde.

Per certificati verde, si intendono:
- i certificati verdi italiani di vaccinazione (da almeno 14 giorni), di guarigione o di test negativo (da non piu' di 48 ore);
- i certificati verdi di Paesi UE equivalenti a quelli italiani sopra indicati;
- i certificati stranieri che attestano vaccino (a seguito di una vaccinazione validata dall'EMA), guarigione o test.

  • compilare il modulo di localizzazione in formato digitale (al sitohttps://app.euplf.eu). La compilazione del modulo digitale, sostituisce la dichiarazione di cui all'art. 50, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021. In casi eccezionali, ovvero esclusivamente in caso di impedimenti tecnologici, sarà possibile compilare il modulo cartaceo. https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2021/05/modulo_rientro_sintetico_14_maggio.pdf. Si precisa che l’autodichiarazione resa alla Polizia di Frontiera dovrà sempre essere esibita in versione cartacea

Nel caso in cui non sia possibile presentare la certificazione verde Covid-19, è comunque possibile entrare in Italia, a condizione di: a) sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per un periodo di dieci (10) giorni, presso l’abitazione o la dimora, informando il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria competente per territorio; b) effettare un test molecolare o antigenico al termine dell’isolamento fiduciario.

Per conoscere, in maniera rapida ed agevole, le norme di ingresso in Italia, ci si può avvalere di un questionario, di carattere informativo e basato sulla normativa italiana attualmente in vigore, consultabile qui: https://infocovid.viaggiaresicuri.it 

Per maggiori informazioni, consultare l’Approfondimento disponibile sul sito ViaggiareSicuri: http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti-insights/saluteinviaggio

Applicazione di telefonia mobile "Immuni"
Tutti coloro che entrano in Italia sono invitati a scaricare la app Immuni, per il tracciamento degli utenti e la prevenzione del contagio da COVID19. Immuni avverte gli utenti che hanno avuto un'esposizione a rischio, anche se sono asintomatici. Immuni può essere scaricata da: https://immuni.italia.it.

Le informazioni sulle misure di contenimento adottate dal Governo italiano per far fronte all'emergenza covid-19 sul territorio nazionale (lista dei Decreti e delle Ordinanze) sono disponibili nelle pagine

Telefoni di pubblica utilità 1500 or 800912491

Pagina del Governo italiano sul Covid-19: http://www.governo.it/it/coronavirus
Pagina del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/portale/home.html 

Ingresso (Norvegia e isole Svalbard)
Dal 25 settembre 2021 è permesso l’ingresso in Norvegia a tutti i cittadini SEE/Schengen e ai cittadini di altri paesi residenti nei paesi SEE/Schengen.

Misure di controllo
Nessuna restrizione si applica a coloro che provengono dall’Italia e sono in possesso di un certificato verde digitale europeo (EUDCC - Green pass) che attesti o la loro completa vaccinazione (da almeno 7 giorni per i vaccini con doppia dose e da almeno 21 giorni per i vaccini monodose), o l’avvenuta guarigione da covid-19 nei sei mesi precedenti. Questa categoria di viaggiatori è esente dall'obbligo di registrarsi prima della partenza, di effettuare tamponi dopo l'ingresso e di osservare la quarantena.

Per tutti gli altri viaggiatori si applicano le seguenti misure

- Quarantena
La quarantena continua ad applicarsi ai viaggiatori provenienti dai paesi/aree rossi, rosso scuro, lilla e grigi (o a chi transiti da questi paesi). Non si applica più la quarantena ai viaggiatori provenienti dai paesi/aree di colore arancione, come l’Italia, ad eccezione della Sicilia che e’ in zona rossa. Mappa dell'Istituto di Sanità Norvegese (FHI): https://www.fhi.no/en/op/novel-coronavirus-facts-advice/facts-and-general-advice/entry-quarantine-travel-covid19.
I viaggiatori minorenni sono esentati dall’obbligo di quarantena indipendentemente dalla provenienza.
I viaggiatori maggiorenni a cui si applica la quarentena possono terminarla sottostando ad un test PCR il quarto giorno dall’arrivo nel paese.
- Tamponi
Non e’ più necessario effettuare un test prima del viaggio, ma devono sottostare ad un test all’arrivo i viaggiatori che provengono da paesi/aree che non siano verdi o arancioni.
- Registrazione
Prima della partenza per la Norvegia, i viaggiatori devono pre-registrarsi nelle 72 ore antecedenti all'arrivo al link: https://reg.entrynorway.no/

Svalbard
Per i viaggiatori che intendono recarsi nelle Svalbard, prima della partenza dalla Norvegia, non vi è più l'obbligo di effettuare il test, ma rimane l'obbligo di osservare la quarantena, laddove applicabile.

Pagina del Governo norvegese sul Covid-19
Pagina dell'Istituto Nazionale Norvegese della Sanità


Ingresso
E' consentito l'ingresso dei cittadini e residenti dei paesi UE/SEE e Andorra, Monaco, San Marino e lo Stato del Vaticano https://www.covid.is/categories/travel-to-and-within-iceland

Per verificare quali misure si applicano al vostro caso vi raccomandiamo di fare il questionario online predisposto dalle autorita' islandesi al seguente link: https://island.is/en/p/entry

Per informazioni e possibili esenzioni per viaggi di lavoro consultare il sito: https://www.landlaeknir.is/um-embaettid/greinar/grein/item43550/Work-quarantine

Registrazione
Prima della partenza per l'Islanda, i viaggiatori devono registrarsi, nelle 72 ore antecedenti all'arrivo, al link: https://visit.covid.is/

Certificazione e test
I viaggiatori in arrivo devono presentare una certificazione, redatta in lingua islandese, danese, norvegese, svedese o inglese, di essersi sottoposti, nelle 72 ore antecedenti alla partenza o all’imbarco della prima tratta, ad un tampone molecolare PCR con risultato negativo. Non sono validi i test rapidi antigenici.
Salvo le eccezioni, i viaggiatori hanno altresì l'obbligo, una volta entrati in Islanda, di sottoporsi a 2 test obbligatori, Il primo effettuato al momento dell'ingresso e il secondo dopo il quinto giorno di quarantena.
In caso di risultato positivo è obbligatorio l'isolamento e la quarantena di 14 giorni. Anche i minori nati nel corso e dopo il 2005 possono essere sottoposti ad alcune misure di contenimento (tampone e quarantena).

A partire dal 27 luglio 2021 anche i passeggeri vaccinati o guariti da covid-19 devono presentare la certificazione del tampone effettuato 72 ore prima della partenza o dell’imbarco della prima tratta. Per questa categoria di persone anche il test rapido antigenico è valido. Sono esenti dalla certificazione del tampone i nati dal 2005 in poi.

Inoltre, a partire dal 16 agosto, i viaggiatori vaccinati residenti in Islanda o con permesso di lavoro nel paese o richiedenti un permesso di lavoro dovranno sottostare a un test PCR o antigenico allo sbarco o comunque entro le 48 ore dall’ingresso. Non sara’ necessario isolarsi in attesa del risultato del test.


Quarantena

I viaggiatori provenienti da paesi definiti a rischio (elenco dei paesi disponibile qui: https://www.landlaeknir.is/um-embaettid/greinar/grein/item46204/Obligation-to-stay-in-a-quarantine-facility-upon-arrival-in-Iceland-from-areas-and-countries-that-are-considered-very-high-risk-for-COVID-19-) devono osservare una quarantena di 5 giorni in una dimora che soddisfi determinati requisiti. Strutture covid-19 predisposte dalle autorità (covid hotel) continuano ad essere a disposizione di persone che non abbiano una dimora adeguata o non desiderino o non possano osservare la quarantena al proprio domicilio.
Norme su come osservare la quarantena: https://www.landlaeknir.is/um-embaettid/greinar/grein/item43541/instructions-for-persons-under-home-based-isolation

Esenzioni
Sono esenti dal tampone allo sbarco e dalla quarantena i viaggiatori che
a) siano in possesso di certificazione medica di guarigione dalla malattia covid-19 (test PCR o test sierologico) in formato cartaceo o elettronico, incluso il certificato covid digitale UE, in lingua islandese, danese, norvegese, svedese o inglese;
b) abbiano completato la vaccinazione anti covid-19, effettuata con uno dei vaccini approvati dall'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA), almeno 14 giorni prima dell’ingresso e siano in possesso di un valido certificato di vaccinazione in formato cartaceo o elettronico, incluso il certificato covid digitale UE, in lingua islandese, danese, norvegese, svedese, inglese o francese o tradotto in una di queste lingue;
c) siano nati dal 2005 in poi. https://www.covid.is/sub-categories/certificates

Applicazione di telefonia mobile "Rakning C-19"
Tutti coloro che entrano in Islanda, sono invitati a scaricare l'applicazione mobile di tracciamento islandese Rakning C-19.

Telefono di pubblica utilità 1700 (00354 544-4113 da telefoni stranieri).

Pagina del Governo islandese sul Covid-19: https://www.covid.is/

 


694